Breaking News
Loading...
mercoledì 24 luglio 2013


Si dovrebbe raggiungere un perfetto affiatamento col compagno di pesca o DESISTERE.
Bisogna abituarsi a impostare la pescata parlandone a terra prima della partenza, sia che si debba pescare partendo da terra sia che si disponga di un gommone.
 
Tutti i dettagli, intesi come pianificazione della battuta, tragitti, orari etc.., devono essere discussi compiutamente, meglio se il giorno prima. E' importante concordare dei punti e degli orari di ritrovo conosciuti da entrambi per il caso in cui ci si perda di vista; in tal caso, si deve interrompere l'azione di pesca e ritrovare il compagno per continuare a pescare a stretto contatto. 
Non si deve mai pedagnare la boa ed allontanarsi in solitudine. Soprattutto nelle partenze da terra, è necessario non cambiare niente della pianificazione di propria iniziativa e all'insaputa del compagno.
Altra regola: mai proseguire o insistere da soli qualora un compagno avvisi stanchezza o malessere. La pesca in tana darà soddisfazione e successo solo quando si divide tutto col compagno, anche il pescato. Il pescato, se abbondante, và diviso in uguali parti o consumato insieme unendo le famiglie e gli amici. Qualora i pesci fossero pochi, saranno presi a turno da uno dei due pescatori. Adottando questi criteri, sicurezza, divertimento e soddisfazioni non mancheranno.
 

0 commenti:

Posta un commento

SI POSSONO INSERIRE RETTIFICHE E COMMENTI A QUESTO POST AUTOMATICAMENTE. CHI INSERISCE RETTIFICHE E COMMENTI LO FA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’ – Il curatore di questo blog si riserva di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per ogni rettifica o commento che andate ad inserire. Quando posso e quando trovo il tempo rispondo.