Breaking News
Loading...
venerdì 23 aprile 2010

Cari amici, è un vero piacere comunicarvi che dallo scorso 8 aprile finalmente anche in Italia è entrata in vigore la convenzione UNESCO per la salvaguardia e valorizzazione del Patrimonio Archeologico Sommerso.


Il Parlamento Italiano ha  infatti aprovato con legge 23 ottobre 2009, n. 157, la constituzione di una fonte giuridca che entrerà formalmente in vigore per la gestione del patrimonio culturale sommerso.
Siamo particolarmente felici di tale avvenimento perché l’applicazione della convenzione costituisce un passo in avanti considerevole nell’acquisizione di quella civiltà giuridica che molto spesso viene calpestata nel settore della gestione dei beni culturali emersi e sommersi.
Con questa convenzione vengono stabiliti alcuni elementi estremamente importanti di grande valore etico e sociale, oltre che culturale. Viene sancito il principio fondamentale che il patrimonio culturale sommerso non può essere commercializzato e possiede un interesse comune per l’umanità.
Parimenti importante è il principio della cooperazione internazionale considerato come unica forma di gestione della ricerca e valorizzazione del patrimonio culturale sommerso soprattutto quando questo si trova in acque extraterritoriali ed oltre la zona contigua.
Infine tra i principi innovativi sottolineiamo quello che sancisce la necessità, ove possibile, di scegliere come via prioritaria la conservazione in situ dei relitti, dei reperti e dei contesti storico-archeologici sommersi. La convenzione UNESCO costituisce un insostituibile strumento che garantisce una gestione ecosostenibile ed eticamente corretta dell’immenso patrimonio culturale sommerso nel quadro di un contesto internazionale di cooperazione e solidarietà.
In Sicilia, la Soprintendenza del Mare, ancor prima dell’entrata in vigore ufficiale, ha seguito i principi della convenzione e ne ha ottemperato rigorosamente gli obblighi. Riteniamo che anche questo strumento e la sua osservanza siano stati alla base del successo della Soprintendenza del Mare sia al livello regionale, che nazionale ed internazionale.

0 commenti:

Posta un commento

SI POSSONO INSERIRE RETTIFICHE E COMMENTI A QUESTO POST AUTOMATICAMENTE. CHI INSERISCE RETTIFICHE E COMMENTI LO FA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’ – Il curatore di questo blog si riserva di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per ogni rettifica o commento che andate ad inserire. Quando posso e quando trovo il tempo rispondo.